Tornata a casa dopo ennesima giornata dimmerda.

Serata di calice. E un buon rosso. E almeno un milione di pensieri che non smettono di rimbalzare da un capo all’altro della testa.

Si, statemi lontano. Tutti. Non lo sono mai stata, una solitaria, scostante, odiosamente spigolosa, ma ora si. Lo voglio, lo desidero. 

Sono pacificamente e consapevolmente arrivata alla conclusione che sto bene cosi.

Ogni tanto ci penso, Lo penso. Si, mi manca. Mi mancano le sue parole piú di ogni altra cosa.

Mi manca quello che era e che non sarà mai piú.

Un prolungamento di me.

Ma questa e’ una serata cosi, nostalgica, indolente, in cui chiudersi ermeticamente come una cozza sembra essere l’unica soluzione possibile.

E cosi sia. Prosit.