Cerca

ESTIKAZZI

Chiusa una porta, murala

Mese

settembre 2013

L’AMORE INNANZITUTTO

Mi allontano’ senza dirmi se mi avesse mai voluto bene. Lui

 Mi ferì come aveva fatto altre volte,  ma quella sarebbe servita per proteggere se stesso e la sua fatina buona.
Ed il loro fantasticamente perfetto  rapporto d’ amore vero, costruito a tavolino seguendo parola per parola il famoso manuale dell’innamorato perfetto, appositamente scritto nel tentativo di diventare finalmente un uomo degno di essere amato
Ci siamo rivisti ieri dopo mesi. Non era rimasto nulla dell’uomo che avevo conosciuto molti anni prima. Nulla. 
La fatina buona se n’era andata via, lasciandolo annegare nelle Sue stesse lacrime, cadute copiose sul Suo manuale.
Le pagine erano tutte bagnate,  le parole rese illeggibili, erano diventate confuse, soprattutto per Lui, che di quel libro conosceva ogni parola a menadito.
Dove aveva sbagliato, cosa aveva fatto spezzare l’incantesimo?

Eppure aveva pensato a tutto

Allontanare i Suoi vecchi amici e parenti per accogliere con gioia quelli della  fatina buona

Esaudire ogni suo desiderio, osservando con perizia chirurgica ogni piu’ piccolo cambiamento d’umore

Aiutarla a scaricare la tensione della giornata diventando  il suo fedele punching- ball 

Eppure aveva pensato a tutto

 

 

 

Ma non era abbastanza.

Annunci

E se fossi diventata una brava persona, cosi, tutto d’un tratto

E se la calma piatta di una tranquilla vita matrimoniale fosse diventata comoda e confortevole

E se un’ora di corsa e otto ore di lavoro al giorno bastassero per mettere finalmente ogni cosa al proprio posto

E se cadenzare ogni ora con un impegno anestetizzasse la noia e frenasse la smania di fuga

E se all’improvviso fosse giusto subire passivamente l’abbraccio di un uomo che mi sta accanto da una vita e che mi guarda ancora come fosse il primo giorno

E se non ci fosse nulla di sbagliato nell’immaginare Ugo ogni mattina appena sveglia cosi come non è mai stato: affettuoso, dolcissimo, sensuale.

Non accetterei di rivederlo dopo ben più di un mese di oblio.

Lo lascerei li dov’è, in un ricordo

 

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑