Cerca

ESTIKAZZI

Chiusa una porta, murala

Mese

gennaio 2015

If you love somebody set them free

La maglia che mi hai ” donato” a natale sperticandoci sopra un bel po’ di lodi ( ripetendo almeno venti volte di averla acquistata in un negozio ai Parioli ) l’ho sbattuta in cantina, dove merita di essere.
Non volevo più averla tra i piedi , in memoria di un passato neanche sufficientemente remoto.
Te, i tuoi paventati suicidi, le tue lagne, e sopratutto gli ” amici ” che meriti
Chapeau alla tua ex moglie e ad A , colei che ha reso la tua vita un vero inferno.
Io un nulla, forse un tramite, una specie di Caronte. Nient’altro.
Non cambierei nulla , rifarei ogni singola cosa partendo dall’inizio , nove anni fa, io , te , tutto il resto del mondo e la convinzione che in te ci fosse molto più del coglione che dimostravi di essere.

Peccato che brancoli ancora bel buio

Happyness

Ho espresso un desiderio alla mezzanotte del trentuno dicembre, li, da sola sul divano con una bottiglia di prosecco in una mano ( no Fedi, non era vedova, credo un modesto Ferrari)
Voglio essere felice.
Si , lo so, e’ una parola enorme ma se è riportata su un qualsiasi vocabolario o enciclopedia, vuol dire che esiste .
E poi so di averla provata.
Un giorno, guardando i suoi occhi che, sono sicura , sorridevano guardando i miei .
Era felicità

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑