Non sono delusa, neanche arrabbiata. E’ così e basta. 
Ci sono cose ben più importanti per le quali combattere. Comprendersi e giustificarsi credo sia la prima . 
Amarsi e non darsi in pasto a chiunque, la seconda. 
Se fossi in grado di mettere me stessa sopra ogni cosa, sarei tacciata di egoismo e strafottenza. E sticazzi. 
Se fossi in grado di sorridere e fare la carina, sarei amata e venerata da tutti. E sticazzi.
Mai compiaciuto nessuno ma aiutato sempre e a prescindere.
Cos’era, la coscienza che prendeva il sopravvento sulla ragione. O era il cuore?
Mah. Qualsiasi cosa fosse stata ora non esiste più . E non ne vado fiera, tutt’altro. 
“Sei bohémien senza sapere di esserlo” disse Claudiolabestia quando mi conobbe.
 Mi sembro’ che avesse scoperchiato il vaso di Pandora con tutti i suoi segreti. 
Ora invece ,penso solo fosse un modo come un altro per portarmi a letto. E chiunque mi si avvicini adesso, lo porta stampato in fronte. Ma va bene, giocare a carte scoperte ora e’ l’unica cosa che mi interessa. 
E sentir parlare il mio amico Phil di A, in una conversazione sulla cucina , e’ l’ultima cosa che mi interessa. 
Meglio una ricetta ben riuscita 

Inviato da iPhone