Sto vivendo come un cammello, in riserva.  La consapevolezza di prendere il caffè sempre al solito posto, vedendo ogni giorno le medesime facce, dona una certa sicurezza.

Vivo come in un rifugio antiatomico . Eliminato gli orpelli di ogni tipo , vivo semplicemente la quotidianità, apprezzandone i vantaggi e accettandone le inevitabili protuberanze che gonfiano (duepalle)

All’uscita con annessa bevuta, preferisco un buon libro o un film in tv.  E se mi va di farlo, la mattina presto, corro.

Aver bisogno di chiunque rende fragili, l’amore poi, rincretinisce.  Allenare il corpo dona una certa soddisfazione. Fare lo stesso con la mente, rende liberi .