Ritornare alla routine mi allontana dagli sbagli.
Correre, ascoltare la mia musica, sentire il corpo non attraverso le mani di qualcuno ma come muscoli che lavorano, traguardi da raggiungere .
Finalmente viva . Di nuovo.
Alle spalle solo un ricordo , me, lui, sdraiati sul letto, uno sguardo rotto dalla sua insulsa domanda ” ti stai innamorando di me” , poi più nulla.
Ecco, per quell’ unico sguardo rifarei mille volte tutto quanto.