Esiste una situazione sentimentale  in cui ci si spersonalizza e si diventa totalmente avulsi da ogni coinvolgimento?

Una trombamicizia è la soluzione. Regole non scritte impongono chiarezza fin dall’inizio, stando attenti  a non superare mai quell’invisibile linea sottile che separa la trombamicizia da un qualsiasi altro sentimento.

Fino a  quando ci si accorge che con quella persona ci si sta  bene anche fuori dal letto e che scambiarsi parole, cibo o liquidi corporei, diventano cura dell’altro.

Essere amati ad esempio.

Ed è allora che la situazione inizia a scricchiolare. L’equilibrio raggiunto in precedenza cede il passo ad un sentimento a senso unico che lascia l’unica cosa sensata da fare:  voltarsi e sparire.

Perché niente è più facile che illudersi : ognuno crede vero ciò che desidera.