Ad un certo punto devi mollare

Mollare la caparbietà di un rapporto totalmente ingestibile

Mollare l’ostinazione persecutoria delle persone cattive senza scenderci a compromessi

Mollare l’esuberanza che mettevi in ogni progetto che ormai c’hai un’età , ed urlare a squarciagola , “ok, avete vinto voi”

Che mollare  alla fine  non significa arrendersi , ma prendere atto che la vita non è fatta di battaglie ma di giorni felici di cui non conosco neanche lontanamente l’esistenza.
Quindi  ” don’t worry, be happy”